Stare tra sole donne giova alla salute e alla carriera

Ormai la donna di oggi è consapevole delle proprie capacità e cerca alleate dello stesso sesso nel settore del lavoro.


0
165 shares

Le nuove generazioni rivendicano un femminismo più moderno e proficuo, che le porta ad applicare in diversi contesti la strategia di stare tra sole donne.

Oggi si hanno diverse testimonianze che citano la concretizzazione del girl power che si dimostra un valido esempio sociale che fa bene all’umore, alla salute ed alla professione. Il tutto sostenuto da una profonda interconnessione tra le donne.

La società contemporanea accoglie una vasta schiera di donne che rivendicano i loro spazi sociali, culturali e lavorativi escludendo da tali dimensioni i maschi. Sono così tornati di moda: i club femminili, i siti per il mondo rosa, le esperienze di coworking.

Ormai la donna di oggi è consapevole delle proprie capacità e cerca alleate dello stesso sesso nel settore del lavoro. Perché spesso l’uguaglianza tra generi resta solo sulla carta mentre la realtà è ben diversa.

Si fanno così largo delle esperienze di coworking che si affidano al concept di stare tra sole donne. Si crea un ambiente di lavoro più disteso e proficuo, dove si richiede come requisito imprescindibile di essere donna.

Il modello che si prende ad esempio è quello creato a New York. Si tratta di The Wing, un vasto spazio, comodo e dalla bella estetica che le fondatrici Audrey Gelman e Lauren Kassan hanno messo a disposizione delle donne.

Qui si può lavorare e fare networking, scambiarsi idee e stimolarsi a vicenda. Non manca poi un angolo dedicato al beauty, con sala con prodotti e specchi dove potersi rifare il trucco. Questa esperienza di coworking tutta al femminile prevede anche una stanza dove allattare.

Stare tra sole donne per fare sport e per fare esperienze culturali

Anche il mondo del fitness dopo il settore wellness si concentra sul target femminile proponendo delle palestre per sole donne. Assicurando una cornice che mette a proprio agio una vasta schiera di frequentatrici. Così da sottrarsi agli sguardi indiscreti degli uomini. Soprattutto nelle grandi città si trovano delle sale da ginnastica per le donne.

Sta prendendo sempre più piede la rete di palestre rivolte alle sole donne, fornendo vari servizi in base a diverse aspettative ed allenamenti personalizzati. Un bell’esempio è offerto dai centri Curves presenti in varie provincie che hanno come mission quello di mettere a proprio agio ogni donna.

Un altro tipo di intrattenimento votato al mondo rosa è quello di diversi siti di bellezza, moda, benessere a cui fanno eco anche degli specifici social network. Come nel caso delle piattaforme dedicate ai viaggi ed al turismo per donne, basti pensare a Pinktrotters. Il merito del social ideato da Eliana Salvi è quello di mettere in comunicazioni le donne e di offrire anche consigli ed ospitalità.

Sulla scia dei club del libro in voga molto in America, nel nostro Paese si stanno diffondendo le librerie dove stare tra sole donne. A Milano da decenni è attiva una vera e propria istituzione, inaugurata nel 1975, si tratta della cosiddetta La Libreria delle donne.

Qui non solo si possono acquistare libri ma si pubblicano anche libri e riviste. In più si organizzano conferenze e riunioni e si proiettano film. La matrice femminista è la carta vincente de La Libreria delle donne, perché promuove la differenza tra uomo e donne.

LEGGI ANCHE : Rapporto tra sorelle: legame speciale e duraturo


Like it? Share with your friends!

0
165 shares

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *