Perché le persone si coprono per dormire, anche quando fa caldo

Con questa pratica, come una sorta di automatismo, il nostro corpo riceve un segnale di natura psicologica che indica che è ora di dormire.


1
374 shares, 1 point

Anche dietro ad un’abitudine normale esiste una spiegazione di natura psicologia, ad esempio sapete perché le persone si coprono per dormire, anche quando fa caldo?

La coperta di Linus è un oggetto irrinunciabile per molti, connotandosi per dei significati simbolici di protezione e di contenimento. Molte persone non riescono a separarsi dalla loro copertina anche nella stagione più calda. Si tratta di una sorta di placebo che assicura un sonno sereno e ristoratore.

Se ci si chiede perché le persone si coprono per dormire si possono fornire diverse risposte che fanno appello a ragioni di carattere psicologico e scientifico.

Dal punto di vista fisico, questo comportamento è dovuto al fatto che in quanto appartenenti alla schiera degli esseri viventi a sangue caldo, il nostro corpo regola la sua temperatura interna, ciò permette di stare al caldo. Però nella fase di sonno profondo, il controllo sugli stimoli esterni si dissipa. Quindi si ricorre alle coperte che avvolgono il corpo di calore.

Così il corpo ha la possibilità di regolare e mantenere la temperatura interna ideale in un momento in cui appare indifeso. Si finisce in questo modo per sviluppare una prassi ripetitiva che porta ad avere bisogno di una coperta per sentire calore.

Perché le persone si coprono per dormire

Con questa pratica, come una sorta di automatismo, il nostro corpo riceve un segnale di natura psicologica che indica che è ora di dormire. Durante la stagione fredda, le coperte riescono a creare il giusto tepore che stimola la rilassatezza di copro e mente.

Si crea infatti una sorta di barriera dove si trova una temperatura che non cambia molto. Questo riscalda la pelle senza subire gli effetti dei fattori circostanti. Che quindi non intervengono per raffreddare il nostro corpo. Ne deriva che si ha la possibilità di addormentarsi più velocemente e si può godere di un sonno migliore e meno disturbato.

Dietro a questo rituale si può celare anche una spiegazione di tipo psicologico che identifica l’abitudine di coprirsi con la necessità di sentirsi al riparo. In pratica, le coperte trasmettono un senso di sicurezza contro la paura del buio.

Sin da piccoli se si sperimenta questa passeggera fobia si tende a trovare riparo in modo istintivo coprendosi completamente per sentirsi protetti. Quindi la coperta si identifica con un feticcio che ha combattuto la paura e permesso di dormine rincuorati da un senso di protezione. Con il tempo tale sensazione di sicurezza rimane radicata e porta in automatico a dormire coperti.

LEGGI ANCHE : Dormire con i calzini, dovremmo farlo tutti


Like it? Share with your friends!

1
374 shares, 1 point

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *