Patate al cartoccio: meglio non cucinarle per non correre rischi

Ma il punto che fa più discutere è quello relativo al pericolo per la salute. Negli ultimi anni si dibatte molto sui potenziali rischi dell'alluminio a contatto con il calore.


-1
58 shares, -1 points

Il metodo di cottura delle patate al cartoccio si rivela non pienamente salutare. Ci sono infatti delle modalità di cottura che possono rilasciare delle sostanze potenzialmente dannose per il nostro organismo. Nel caso delle patate al cartoccio si incrimina questo metodo di cottura considerato non adatto.

Questo perché la cottura al cartoccio richiede di solito che il cibo venga avvolto in un foglio di alluminio. Al suo interno poi si possono aggiungere aromi e condimenti a piacere. Dopo aver creato la chiusura si deve disporre in forno la preparazione.

Secondo il rinnovato allarme di alcuni medici e nutrizionisti è sconsigliato l’uso dell’alluminio per questo metodo di cottura. Nella pratica molti apprezzano il metodo perché permette di abbassare i tempi di cottura. In modo da ottimizzare i tempi di preparazione di un piatto.

Si dividono così due o più schieramenti. Da una parte ci sono coloro che sostengono che l’alluminio sia un conduttore di calore. Dall’altra si schierano quelli che sostengono che il tempo di cottura sia maggiore a meno che non si riscaldi il foglio prima di avvolgere la patata.

A queste due fazioni si aggiunge una terza posizione sostenuta da chi afferma che le patate al cartoccio siano troppo morbide perché si crea una cappa di vapore dentro l’incarto, che tende a sfaldare la loro pasta.

Patate al cartoccio: i possibili rischi per la salute

Ma il punto che fa più discutere è quello relativo al pericolo per la salute. Negli ultimi anni si dibatte molto sui potenziali rischi dell’alluminio a contatto con il calore. Infatti se subisce riscaldamento questo materiale tende a trasferire sugli alimenti delle micro-particelle tossiche per l’organismo.

Un altro rischio su tale ricetta delle patate, lo ha lanciato State Food Safety che avverte della possibile crescita di batteri. Come conseguenza possono sorgere casi di botulismo. Quindi si rischierebbe un’intossicazione alimentare, provocata dall’ingestione di un cibo contaminato dalla tossina del Clostridium botulinum.

Questa esposizione alla contaminazione si potrebbe verificare se le patate al cartoccio si lasciano raffreddare ancora avvolte nella pellicola di alluminio. In quanto si innesta una temperatura pericolosa che varia dai 5 ai 60°C. Meglio se si lasciano raffreddare dopo aver tolto la carta di alluminio.

LEGGI ANCHE : Spremere un limone per ricavarne più succo possibile: il trucco da chef


Like it? Share with your friends!

-1
58 shares, -1 points

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *