Paese con un solo abitante: la storia di Socraggio


0
738 shares

Parliamo di un paese con un solo abitante. Qui vive Paolina Grassi…

Avete mai sentito parlare di Socraggio? Si tratta di un piccolo paese in Valle Cannobina.

Ma in questo caso, parlando di un piccolo paese, non ci si riferisce ad una simpatica località con meno di mille abitanti.

Sì, perché in questo caso è tutto diverso.  Nel paese con un solo abitante vive la signora Paolina Grassi, che compirà 91 anni il prossimo 28 agosto.

Insieme a lei, fino a poco tempo fa, c’era Fido, ma adesso non c’è neppure più lui, il suo amato cane.

Ma per lei non si tratta assolutamente di un dramma, bensì di una vita molto serena nel paese in cui è nata, e che ancora oggi le fa molta compagnia.

Paese con un solo abitante. La signora Grassi ha raccontato di non essere in possesso della televisione, che terrebbe comunque sempre spenta.

E ha detto di amare tutto quel silenzio che caratterizza il paese, e che le fa compagnia. Il momento migliore è la notte, in cui può affacciarsi alla finestra, respirare un po’ di aria fresca senza dover sentire il rumore della gente e dei motori.

La signora Paolina non si annoia affatto e non vorrebbe essere assolutamente da un’altra parte. Lei sta benissimo a Socraggio, nonostante sia l’unica abitante.

La sua vita dipende dalle stagioni, ma è una vita che alla signora piace. Pulisce la chiesa, si occupa del fieno, delle piante, di coltivare e poi di cucinare e mangiare.

Il pomeriggio si dedica ad un pisolino e poi, se ne ha voglia, può sempre uscire per vare una passeggiata.

Quella è la sua vita ideale e lei è felicissima di vivere in questo modo: senza televisione né libri.

Voi cosa ne pensate? Vivreste in un paese con un solo abitante? Fateci avere i vostri commenti!

leggi anche : Asini con il pigiama: in un paese della francia

 


Like it? Share with your friends!

0
738 shares

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

12 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. bella la storia di questa nonna Paolina,semplice, serena,dolce! Paolina sa apprezzare la semplicità del suo piccolo borgo che,ha rappresentato il suo mondo! non è neppure arrabbiata per non aver viaggiato,visto altri luoghi! è solo grata di avere il suo piccolo grande mondo! fa piacere sentirla raccontare della semplicità della sua vita! ha concluso la sua storia,dicendo che non potrebbe vivere in altro luogo e men che meno in una casa di riposo! vuole tenersi la sua libertà ed io l’ammiro tantissimo! tantissimi auguri a nonna Paolina! <3

  2. I profumi di una volta, la vita con le cose essenziali e nient’altro, il ritorno alle origini questo dovremmo fare, siamo tutti un po’ allo sbando , grande nonnina

  3. Tornare a vivere in un andamento lento e più naturale a percepire nuovamente l’energia della terra e sentire di appartenere ad essa credo che sia la migliore forma di ribellione al sistema illusorio di questa società che ci sta alienando. Offrire a questi luoghi nuova vita, condividere le nostre unicità i nostri talenti rendere esempio di realtà replicabile e non conformarci alla globalizzazione che ci rende amorfi e succubi di poteri sovranazionali. Recuperiamo il senso della vita, il radicamento alla terra che abbiamo col tempo perduto torniamo all’essenziale a respirarci addosso a risentirci esseri unici che condividono una esistenza nell’interscambio reciproco.
    Io personalmente sono solo un operatore olistico e metterei a disposizione quel poco che possiedo, me stesso, l’entusiasmo nel collaborare a una cosa giusta e non possedendo altre risorse mi proporrei alla pari. Grazie.
    Ci fossero altre persone che come me condividessero questa idea di progetto sarebbe un sogno da realizzarsi, offrirsi l’opportunità di smarcarsi da questa assurda esistenza che ci trascina e tornare finalmente a vivere in sintonia con noi stessi e con tutto ciò che ci circonda. Che ne pensate se ci muovessimo in questa direzione?

  4. Gente tosta come questa nonnina; purtroppo sono rare. Ammiro la sua capacita di sopravvivenza. Sono anche io amante dei boschi, montagne e vita all’aria aperta. Posso quindi immaginare quanto lei sia felice di vivere li.