La paralisi del sonno: si sogna di urlare, ma la voce non esce

Si parla poi di paralisi ipnagogica se capita quando ci si sta per addormentare. Il corpo ed il cervello sono interessati da una fase di rilassamento


-1
26.2k shares, -1 points

Talvolta gli uomini sperimentano la cosiddetta paralisi del sonno: la sensazione di essere consapevole di non avere la capacità di potersi muovere o di parlare. Si tratta di spiacevoli sogni paragonabili a dei veri e propri incubi che destano agitazione ed ansia.

Questa spiacevole sensazione si avverte di solito quando si vivono dei particolari sogni. Tali tipi di sogni, più sono frequenti, più possono nascondere delle condizioni da indagare. Perché potrebbero rivelare delle problematiche serie.

Infatti se si ripete con una certa cadenza di sognare di urlare senza proferire verbo o muoversi allora si può soffrire di paralisi del sonno. Una simile condizione tende ad insorgere in quanto il corpo non si muove in base ai diversi stadi del sonno.

Si sperimenta un temporaneo blocco che si esplica con la sensazione di essere consapevole, ma senza la capacità di potersi muovere o di poter parlare. In pratica l’incapacità di muoversi o parlare può durare da pochi secondi a diversi minuti.

In alcuni casi questa condizione può essere ancora più angosciante da sperimentare, se al risveglio si avverte anche la mancanza di respiro. Chi ha raccontato di vivere questa sensazione ha riferito di sentire la sensazione di soffocare.

Paralisi del sonno: diversi tipi

Si parla poi di paralisi ipnagogica se capita quando ci si sta per addormentare. Il corpo ed il cervello sono interessati da una fase di rilassamento. Uno stadio graduale e lento che porta a perdere conoscenza senza che ci si rende conto del cambiamento. La paralisi avviene quando il cervello diventa consapevole, dunque si è al corrente che non si può parlare o muoversi.

Invece si classifica come paralisi ipnopompica, il blocco che può verificarsi quando si sta già dormendo. Durante il sonno si attraversano diversi stati di coscienza fino a raggiungere la fase REM, che rappresenta lo stadio più profondo e richiede solo 90 minuti di sonno notturno.

In questa fase i muscoli dormono e si sogna. Se questa fase viene interrotta all’improvviso, il cervello potrebbe non accorgersi che il corpo dorme ancora.

Sperimentare la paralisi del sonno non è un fenomeno raro. Inoltre vari fattori possono influire su tale condizione quali: disturbi del sonno, mancanza di sonno, cambiamenti nel sonno, dormire supini.

Ma possono provocarla anche altre condizioni come: uso di farmaci, abuso di droghe o di alcol, bipolarismo, stress. Chi sperimenta questa sensazione in modo frequente dovrebbe consultare un medico. Di solito, non si consiglia nessun trattamento, in quanto i sintomi tendono a scomparire in modo spontaneo. Nei casi più severi invece è necessaria una terapia con antidepressivi.

LEGGI ANCHE : Dormire nella totale oscurità per tutelare la salute


Like it? Share with your friends!

-1
26.2k shares, -1 points

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
1
love
lol lol
0
lol
omg omg
2
omg
win win
1
win

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *