La pandemia da Coronavirus ha cambiato per sempre la nostra vita

Dopo il lockdown anche se si è concessa più libertà alla popolazione, per questioni di sicurezza si dovranno controllare gli spostamenti.


0
70 shares

La vita delle persone non sarà mai più come prima, dopo che la pandemia da Coronavirus ha sconvolto radicalmente non solo le abitudini ed i comportamenti umani, ma anche la sua sfera psicologica ed i rapporti sociali.

Le disposizioni adottate durante il lockdown, hanno sovvertito la routine di tutti e le relazioni tra le persone. Inoltre la paura del contagio in uno scenario di prolungata emergenza sanitaria ha fatto affiorare le fragilità umane più nascoste.

Niente sarà più come prima dello scoppio della pandemia mondiale come avvertono medici, psicologi, scienziati. Anche dopo che si potrà tornare ad una normalità recuperata.

La lunga convivenza con un nemico invisibile ed insaziabile come il Covid-19 ha provocato un senso di smarrimento e di paura. Anche nel post lockdown continuano ad echeggiare tali timori ed ansie. Che spingono non solo a rispettare le norme di sicurezza in modo rigoroso. Ma anche ad evitare i posti affollati.

La quarantena obbligatoria, dapprima subita contro la propria volontà, ha destato in seguito la sua accettazione. O meglio la condizione di isolamento domestico rappresenta un rifugio sicuro dove rimanere ancorati. Gli uomini sono portati a trattenersi nelle loro manifestazioni di affetto. Assumendo un atteggiamento più accorto.

La pandemia da Coronavirus ha cambiato diversi aspetti della vita

Anche il settore del lavoro ai tempi del Coronavirus ha sperimentato una nuova dimensione, votata al futuro. Si sono mossi i primi passi nell’ambito dello smart working. Che ha fatto emergere una sorta di rivoluzione, già in atto nel campo del lavoro. Mentre altri settori del lavoro hanno subito un grosso contraccolpo. Per le restrizioni imposte dalla pandemia da Coronavirus.

Gli strascichi in vari settori del lavoro si avvertiranno anche dopo la ripresa delle attività. Infatti questa grande emergenza sanitaria ha accentuato le falle create dalla crisi economica del nostro Paese. Si prevede come conseguenza un’estensione delle disuguaglianze economiche e sociali. Anche perché nel corso della pandemia si è verificata una divergente marcia.

Ce è stata sostenuta dalle attività commerciali e dalle aziende. Con alcune realtà costrette al fallimento mentre altre hanno avuto modo di fatturare di più. Basti pensare alle televisioni con i ricchi contratti pubblicitari, i gestori dei social network, i più popolari e-commerce.

Dopo il lockdown anche se si è concessa più libertà alla popolazione, per questioni di sicurezza si dovranno controllare gli spostamenti. Infatti i Paesi stanno studiando la dotazione di strumenti per controllare la mobilità della popolazione, soprattutto dei positivi, con delle app.

Come nel caso delle applicazioni facciali degli smartphone. Si permetterà così di sapere in tempo reale chi è contagiato e chi no. Si prevede inoltre un costante ricorso ai droni per monitorare i cittadini nei confini comunali.

LEGGI ANCHE : I mariti sono stressanti più delle mogli


Like it? Share with your friends!

0
70 shares

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *