Intelligenza: si eredita dalle madri con il cromosoma X


0
8k shares

Secondo recenti studi, i figli ereditano gran parte della loro intelligenza dalle madri attraverso la trasmissione del cromosoma X.

Si è scoperta la stretta influenza dei geni condizionati sul bambino se sono trasmessi dalla madre. Invece, quelli del padre non sono attivati. Si tratta di geni importanti nel corso dello sviluppo del feto. Nel 1984, una ricerca dell’università di Cambridge ha evidenziato tale ruolo. Infatti un team di ricerca ha generato in laboratorio dei ratti portatori di soli geni femminili o maschili.

Un’indagine volta ad analizzare l’influenza del patrimonio cromosomico sullo sviluppo dell’embrione.

Nel corso della sperimentazione tutti gli embrioni morirono. Così si è provato che i cromosomi trasmessi dalla madre sono necessari per lo sviluppo. Mentre i cromosomi del padre sono importanti per la crescita del tessuto.

In seguito, i ricercatori hanno dimostrato il ruolo dei cromosomi negli ultimi stadi dello sviluppo. Perciò riuscirono a mantenere in vita gli embrioni modificati conservando le cellule embrioniche e modificandone altre.

Si sono creati dei ratti con geni in prevalenza materni con teste e cervelli grandi e corpi piccoli. Invece i ratti con geni prevalentemente maschili, avevano teste piccole e corpo grande. La ricerca ha notato che le cellule paterne e materne si trovavano in sei regioni del cervello dei ratti, adibite alle funzioni cognitive.

In particolare, quelle paterne si concentrano nelle aree: ipotalamo, amigdala, area preottica, setto. Si tratta di zone cerebrali responsabili dell’istinto di sopravvivenza e del controllo delle pulsioni sessuali. Inoltre in queste parti si gestisce la fame e l’aggressività.

Mentre le cellule di origine materna si sono rintracciate nella corteccia cerebrale. Questa è la sede delle capacità cognitive, dell’intelligenza e dei pensieri. Per tale ragione, Robert Lehrke ed altri studiosi hanno ribadito che le capacità cognitive umane sono determinate dal cromosoma X di trasmissione materna.

 

Intelligenza e legame emotivo con la madre

Invece da una ricerca dell’università di Ulm, in Germania, è emerso che i danni cerebrali ed i problemi cognitivi sono legati al cromosoma X. Per tale ragione, gli uomini sono più soggetti ai danni cerebrali rispetto alle donne.

A confermare tale dato è stato il Medical Research Council Social and Public Health Sciences Unit di Glasgow. In base a tale indagine, ogni anno si sono esaminate delle persone di età compresa tra i 14 ed i 22 anni.

Così si è evidenziato che il quoziente intellettivo materno ha un ruolo decisivo nello sviluppo dell’intelligenza.

Ma le madri assumono una parte importante anche nel corso dello sviluppo. In quanto creano con i figli un legame emotivo che getta le basi per affrontare meglio dei compiti complessi. Ma anche per superare vari ostacoli. A questa conclusione è giunto uno studio dall’University of Minnesota. Il quale rivela che grazie all’incoraggiamento materno, i figli imparano ad essere più autonomi.

Delle ricerche condotte dall’University of Washington hanno dimostrato che lo sviluppo di alcune parti del cervello si favorisce attraverso il legame emotivo tra madre e figlio.

In particolare, uno studio durato 7 anni, ha scoperto che i figli di madri amorevoli presentano un ippocampo più grande rispetto ai figli di madri non affettive.

LEGGI ANCHE: Chi si alza tardi la mattina non è pigro, ma intelligente


Like it? Share with your friends!

0
8k shares

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *