Infanzia difficile: donne più sensibili ed empatiche


0
61 shares

Alcuni studi rivelano che le bambine che hanno avuto un’infanzia difficile, caratterizzata da problematiche ed esperienze significative, da grandi sono più votate ad instaurare relazioni.

Il bagaglio di esperienze che si viene a creare in tenera età rende le donne più aperte verso i rapporti personali. Grazie soprattutto a due doti particolari: l’empatia e la sensibilità.

Quindi il carattere risente dell’influenza delle situazioni vissute in un momento critico come l’infanzia. Questo aspetto è emerso in uno studio pubblicato su PLOS One.

In questo studio si illustra come le esperienze negative vissute da bambine rendono le donne più aperte verso gli altri.

In sostanza, tale indagine rivela che le donne sono in grado di comprendere gli stati emotivi altrui. E comportarsi di conseguenza. Dimostrando così grande empatia verso chi ha una storia di sofferenze e di esperienze negative.

Una propensione alla sensibilità che riguarda soprattutto quelle donne che hanno alle spalle un’infanzia difficile. Costellata da esperienze e da ricordi indelebili che le hanno fatte maturare dal punto di vista emotivo.

Queste stesse vicende spiacevoli hanno trasmesso loro, sin da piccole, una maggiore fonte di coraggio. Nonostante le problematiche vissute e la sofferenza affrontata sono disposte ad ascoltare gli altri e comprenderli.

Infanzia difficile rende le donne più predisposte verso gli altri

Dunque incide sullo sviluppo dell’empatia affettiva un vissuto negativo, che può avere dei risvolti positivi. Dal momento che si acquista l’abilità di ascoltare e condividere i sentimenti altrui.

Così dopo aver imparato ad ascoltare se stessi sin da piccoli si apprende a farlo con gli altri.

Spesso poi ci si immedesima nei sentimenti altrui dimostrando la propria sensibilità. Infatti nei racconti delle persone si possono ritrovare esperienze e sentimenti comuni. Oppure può capitare di venirne emotivamente toccati.

In questo scambio di emozioni e racconti si può finire per subire una piena partecipazione. Così come risposta si può modificare il proprio stato d’animo in senso positivo o negativo. Ne segue una risposta emotiva di tipo solidale.

L’empatia ha come contraltare una certa fragilità. In quanto porta a condividere lo stesso bagaglio emozionale come se lo si vivesse in prima persona.

Quindi anche se si tratta di una dote che rende speciali espone allo stesso tempo ad una maggiore carica di pathos.

LEGGI ANCHE : Guerriera Masai salva 10mila bambine


Like it? Share with your friends!

0
61 shares

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *