Indossare a lungo le mascherine causa: acne, dermatiti, funghi

Tra i potenziali effetti collaterali di un uso prolungato del dispositivo ci potrebbero essere anche i funghi del cavo orale, come la candida.


0
8.3k shares

Indossare a lungo le mascherine protettive anti Coronavirus può causare degli effetti collaterali sulla pelle del viso.

Dopo lunghe ore di uso di questi dispositivi di protezione individuale possono manifestarsi come reazioni: acne, dermatiti e funghi. Si tratta di alcune conseguenze che possono colpire chi ha la pelle troppo delicata e sensibile. Il sudore e l’attrito dovuti all’uso delle mascherine per diverse ore possono irritare la pelle. Perché il viso ha una cute delicata, che richiede maggiori cure.

La conferma di tali effetti collaterali sulla cute si deve ai ricercatori dell’University of Huddersfield’s Institute of Skin Integrity and Infection Prevention. Così è emerso che le mascherine se tenute su per troppe ore di fila possono aumentare il rischio di: acne, forme di dermatiti, irritazioni e funghi.

In particolare tali disagi sarebbero da imputare all’ambiente caldo ed umido creato dal dpi intorno alla pelle. Come conseguenza possono manifestarsi sul volto tali segni.

A favorire la comparsa delle manifestazioni intervengono poi altri fattori. Basti pensare alla non circolazione del respiro che resta intrappolato nel dpi. Inoltre quando si usa la mascherina si favorisce la produzione di sudore e di grasso cutaneo.

Tra i potenziali effetti collaterali di un uso prolungato del dispositivo ci potrebbero essere anche i funghi del cavo orale, come la candida. In tal caso, i ricercatori ritengono che possa incidere il materiale usato per la realizzazione delle mascherine. Si tratta del poliestere o del TNT (Tessuto Non Tessuto).

Non si deve poi tralasciare il rischio di lesioni cutanee da attribuire alla stessa conformazione del dispositivo. Che esercita una certa pressione sulla pelle. Infatti si determina una sorta di attrito in zone a contatto diretto con le ossa.

Come trattare con rimedi naturali i segni scatenati dall’indossare a lungo le mascherine

Ma è possibile dare sollievo a queste manifestazioni con alcuni rimedi naturali. Tra gli alleati più preziosi della pelle si segnala l’aloe vera. Le creme a base della pianta come anche il gel di aloe vera danno sollievo alla cute. In quanto assicurano un’azione lenitiva ed antinfiammatoria. Quindi la pelle del viso può contare su un effetto idratante e risolve le irritazioni.

Un’altra alleata della pelle è la calendula, disponibile in formulazioni in crema. Questo toccasana placa le irritazioni ed agisce da emolliente. Non si devono poi trascurare le buone norme igieniche.

Come rituale skincare si consiglia di lavarsi il viso con un sapone neutro. Per poi applicare una generosa applicazione di crema idratante. Anche il regime alimentare fornisce le sostanze nutritive necessarie per una pelle più sana.

Si devono privilegiare frutta e verdura fresca di stagione. Che assicurano una buona fonte di vitamine e di minerali. Anche i probiotici sono alleati preziosi che contrastano i funghi del cavo orale.

LEGGI ANCHE : Come smaltire guanti e mascherine. Indicazioni del Ministero della Salute


Like it? Share with your friends!

0
8.3k shares

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *