Cucinare con amore rende le persone migliori

Cucinare con amore rende le persone migliori perché permette anche di combattere gli stati depressivi.


0
126 shares

A volte l’ingrediente segreto per rendere un piatto speciale è quello di cucinare con amore. Chi si dedica a preparare da mangiare per gli altri lo fa per passione, e perché vuole dimostrare il proprio affetto.

In particolare, si accresce l’amor proprio e di riflesso si è portati ad amare anche gli altri. Questo permette di essere delle persone migliori. Cucinare anche per se stessi è un gesto importante per la salute fisica e mentale.

Per molte persone cucinare è una missione, un’arte, una piena espressione di devozione. Oltre a scegliere degli ingredienti freschi e di qualità e seguire la corretta preparazione, non si deve mai trascurare la passione nel farlo.

Non si deve poi dimenticare un altro aspetto legato a tale pratica che per molti è una passione. Infatti si ricorre alla cucina come ad una particolare arte di tipo terapeutico. Così chi si dedica ai fornelli può ridurre lo stress e l’ansia.

Cucinare con amore rende le persone migliori perché permette anche di combattere gli stati depressivi. La concentrazione si sposta su quello che si fa in cucina, così la mente si sgombra dei pensieri cattivi. Allo stesso tempo si promuove la pazienza. Perché ogni piatto che si prepara richiede il suo tempo, quindi è necessario concedersi del tempo per sé, evitando di velocizzare i processi.

Cucinare con amore assicura diversi effetti positivi

In quanto vista come una forma d’arte si incentiva anche la creatività sperimentando tante ricette da personalizzare con la pratica. Quindi la cucina è arte e chi si mette ai fornelli può dare un assaggio della sua vena creativa.

Oltre ad apportare delle varianti a delle ricette tradizionali o più moderne si possono sperimentare delle personali idee. Il cucinare mette in moto la propria immaginazione e questo ci rende migliori, stimolando anche la capacità del problem solving.

Non bisogna poi trascurare gli effetti sui nostri sensi visto che si acuisce la propria consapevolezza sensoriale. Infatti chi cucina attiva gusto, olfatto, tatto, vista, udito. Come conseguenza si diventa più ricettivi agli stimoli esterni. Inoltre si sviluppa una maggiore attenzione verso le altre persone e nei confronti dell’ambiente circostante.

Non mancano poi aspetti legati alla socialità visto che si migliora lo spirito cooperativo. Spesso ci si ritrova insieme in cucina a dividersi i compiti per portare a tavola un pasto completo. Così si promuove il senso della cooperazione, beneficiando di un effetto gratificante e di un mood divertente.

Allo stesso tempo si mette in atto un gesto molto altruista. Mentre si cucina insieme si possono migliorare i legami. Si tratta di una pratica con cui ci si prendei cura degli altri visto che si fa qualcosa per loro.

Non ultimo il cucinare è gratificante anche per se stessi visto che si stimola la propria autostima. Perché quando si prepara una ricetta ciò genera soddisfazione ed apprezzamenti da parte degli altri.

LEGGI ANCHE : Come si deve scongelare la carne in modo corretto


Like it? Share with your friends!

0
126 shares

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *