Chi beve caffè amaro è psicopatico: lo dice uno studio

In particolare, chi beve caffè amaro non rivela un semplice gusto di tipo personale, ma un disturbo mentale.


0
448 shares

Esisterebbe una relazione stretta tra un’abitudine banale ed un disturbo mentale, da uno studio svolto dall’università di Innsbruck, in Austria, chi beve caffè amaro è uno psicopatico.

In base ai dati raccolti dagli studiosi è emersa una relazione tra gusti di tipo alimentare e tendenza psicopatica. Con cui si identifica un disturbo antisociale di personalità. Che porta chi ne soffre a disprezzare le regole della società e degli altri.

Inoltre, gli psicopatici oltre ad essere incapaci di assumersi le responsabilità sono dei soggetti indifferenti, anaffettivi e votati a comportamenti di tipo impulsivo.

Da quanto si evince dallo studio, i soggetti che amano l’acqua tonica ed i ravanelli, hanno una certa inclinazione alla psicopatia. Rispetto a chi invece preferisce un gusto non amaro. Nello specifico l’indagine ha analizzato un campione di circa un migliaio di persone. Soffermandosi sui gusti culinari.
Il gruppo di psicologi dell’università di Innsbruck ha dedotto che le persone che preferiscono i gusti più amari nascondono un lato oscuro. Un tipo di carattere ambiguo e maligno.

In particolare, chi beve caffè amaro non rivela un semplice gusto di tipo personale, ma un disturbo mentale. Un dato segnalato dalle abitudini delle persone che si sono analizzate. Dallo studio si è delineato il profilo di soggetti dalla probabile natura psicopatica.

Quindi questi soggetti sono propensi ad assumere dei comportamenti ambigui. Inoltre sono degli asociali e poco empatici. Ma allo stesso modo provano piacere a fare del male agli altri.

Chi beve caffè amaro è psicopatico? I tratti distintivi dell’identikit dello psicopatico

Il dato che si evince dallo studio degli psicologi austriaci non delinea bene il profilo di una personalità psicopatica. A dare la reale cifra dell’identikit dello psicopatico sono alcuni tratti distintivi del suo carattere. In genere, questi soggetti sono dei tipi narcisisti.

Si affidano poi al proprio egocentrismo, dietro al quale si cela una profonda insicurezza. Inoltre ritengono di avere sempre ragione per mantenere così il potere ed il controllo. Questi individui sono esposti a frequenti scatti di rabbia e di ira, difficili da gestire.

Sul fronte delle relazioni invece non sono in grado di avere dei rapporti stabili e per lungo tempo. Inoltre chi ha una personalità psicopatica è di solito un tipo che non prova emozioni né positive né negative. Quindi sono delle persone che non avvertono: il senso di colpa, il disgusto, il disprezzo. Inoltre non sentono: l’empatia, l’amore, i sentimenti.

Quindi mostrano una grande insensibilità e noncuranza. Ma anche sfrontatezza ed incapacità di inibire i propri impulsi. Bisogna dunque diffidare di questi soggetti. In quanto sono irresponsabili, malvagi e traditori.

 

LEGGI ANCHE: Caffè d’orzo fa male? La risposta degli esperti


Like it? Share with your friends!

0
448 shares

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *