Carenza di proteine nell’organismo: 8 segnali che la suggeriscono

Inoltre la carenza causa difficoltà a dormire. In sostanza un minore apporto di proteine nel corpo provoca disturbi del sonno.


0
48 shares

Tra i deficit nutrizionali, la carenza di proteine nell’organismo determina una serie di campanelli d’allarme.

Questi segnali indicano che è bene riequilibrare la quota di proteine da assumere con l’alimentazione. Una delle principali fonti di queste sostanze nutritive è offerta dalla carne, ma ci sono anche degli alimenti alternativi. Tra cui i formaggi, lo yogurt, le uova, il pesce.

Quindi nel proprio menu settimanale è necessario includere un apporto sufficiente di proteine. In presenza di un deficit lieve o più severo, l’organismo può manifestare tale carenza. In particolare, si evidenziano 8 principali segnali che suggeriscono una mancanza di proteine nella dieta.

Si può evidenziare ad esempio una maggiore perdita di capelli, perché sono costituiti per il 90% di proteine, tra cui la cheratina. Un deficit proteico determina dunque un assottigliamento dei capelli e la perdita di colore. La carenza di questo tipo di nutrienti espone l’organismo a non usare in modo corretto le proteine ​​per stimolare la crescita dei capelli.

Ma allo stesso tempo, si evidenzia la carenza proteica dal punto di vista estetico a livello della pelle e delle unghie. Le unghie diventano deboli e fragili mentre la pelle può apparire meno liscia, compatta e radiosa. Questo perché le proteine supportano il processo di rigenerazione cellulare. In presenza del deficit nutrizionale la pelle apparirà più secca e screpolata.

Carenza di proteine nell’organismo: i campanelli d’allarme

Inoltre la carenza causa difficoltà a dormire. In sostanza un minore apporto di proteine nel corpo provoca disturbi del sonno. Questo perché gli alimenti proteici sono una fonte preziosa di triptofano, un amminoacido che provoca sonnolenza e concilia un buon riposo. Dunque questa sostanza rende il sonno più regolare e sereno.

Una carenza di proteine nell’organismo espone anche a deficit cognitivi che si traducono in difficoltà a ricordare le cose o mancanza di concentrazione. Un adeguato apporto di proteine è fondamentale per sostenere le funzioni di tipo cerebrale.

Tra le conseguenze di un eventuale basso apporto di proteine nell’organismo si risente di fame continua. Quindi si viene pungolati dai morsi della fame nervosa che spinge a mangiare, soprattutto alimenti ad alto contenuto di carboidrati e zuccheri. In pratica, si ha voglia di tipi di cibi che hanno un apporto minore di proteine e sono più calorici.

La carenza di proteine causa la perdita di massa muscolare e provoca dolori articolari. Di fatto, un basso apporto di tali sostanze nel nostro organismo provoca sintomi tipici quali: debolezza muscolare, perdita di massa, dolore. Non si deve dimenticare che i muscoli costituiscono la più grande riserva proteica del nostro corpo.

Un deficit di proteine espone il corpo anche ad un aumento delle fratture ossee. Ebbene un basso apporto proteico può influire sulla salute delle ossa. I bassi livelli di tali nutrienti possono indebolire i tessuti e ciò espone ad un maggiore rischio di fratture ossee.

La carenza proteica crea anche un altro scompenso: il fegato grasso. Si tratta di un comune sintomo di tale mancanza di nutrienti che richiede di essere trattato subito. Infatti il fegato grasso può causare complicanze quali: infiammazioni, cicatrici epatiche, insufficienza epatiche.

LEGGI ANCHE : Scottature solari, meglio evitare il rimedio con acqua e aceto


Like it? Share with your friends!

0
48 shares

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *