Attenzione all’insalata in busta quando la comprate


0
209 shares

Siate attenti quando comprate l’insalata in busta

State attentiall’insalata in busta, specialmente se trovate foglie spezzate poiché potrebbero rilasciare un liquido batteriologico che potrebbe favorire lo sviluppo di una salmonellosi. Lo dice uno studio recente condotto presso il Dipartimento di Infettivologia dell’Università di Leicester. Pubblicato sulla rivista scentifica Apllied and Enviromental Microbiology.

Secondo questo studio le foglie dell’insalata confezionate in busta potrebbero rilasciare un liquido verdognolo-marrone. Come già scritto in precedenza essendo fortemente batteriologico, potrebbe favorire lo sviluppo di alcune patologie. Tra queste anche la salmonellosi. Bisogna quindi prestare la massima attenzione quando siamo intenti ad acquistare le insalate già confezionate. Osservare attentamente il contenuto per verificare una possibile presenza di liquidi sospetti.

Vero è che una volta aperta la busta, ci si renderà conto immediatamente se il suo contenuto potrebbe essere nocivo per la salute. Sia per il forte odore che rappresenta il primo segnale che qualcosa in quella busta proprio non va bene, sia per la presenza del liquido che ovviamente, non dovrebbe esserci. In tal caso inutile che cercate di salvare una parte del contenuto della busta, vi toccherà buttarla.

Secondo gli esperti nel settore

Secondo gli esperti autori della ricerca, il rischio di contrarre qualche malattia batterica sale in maniera elevata se non si consumo tutto il contenuto della busta. Anche se questo si è presentato integro una volta aperta la confezione, e si conserva l’insalata rimasta all’interno del frigo.

Questo perché gli eventuali batteri che sono presenti sulle foglie crescerebbero più velocemente ad temperature basse. Inoltre anche se l’insalata venduta in busta è già stata lavata dall’azienda che si occupa del confezionamento, vi consigliamo sempre di lavarla nuovamente. In questo modo sarà più facile per voi notare la presenza di eventuali foglie spezzate che possono andare più facilmente a male e quindi rilasciare il liquido nocivo.

Comprate sempre verdura fresca

Molto più sicuro e pratico, oltre anche essere economicamente conveniente è quello di comprare la verdura fresca come si faceva una volta. In questo modo si vede immediatamente ciò che noi acquistiamo, ovvero un insalata che di norma non dovrebbe avere quelle foglie spezzate che possono rilasciare il liquido.

Se anche dovrebbero esserci, sarebbero quelle più esterni, quindi basterà che le eliminate per risolvere il problema.
Anche con le insalate fresche però è necessario fare molta attenzione. Innanzitutto vanno lavate accuratamente, più volte in modo da eliminare eventuali residui di terra o tutto ciò che potrebbe rappresentare una minaccia per la vostra salute.

Inoltre vi consigliamo di spezzare le foglie con le mani, ma solo quella che si pensa di consumare immediatamente. Conservare il resto integra in frigo, ovviamente per un tempo assai limitato. E’ inutile preparare un insalata che si pensa possa resistere per un paio o più giorni, perché in quel caso le foglie spezzate andando a male potrebbero rilasciare il liquido.

Bisogna fare estrema attenzione a ciò che si mette sulla tavola, a partire dalla verdure per finire ai formaggi o ad altri alimenti, perché se si fanno le cose con troppa superficialità, si può rischiare di rovinarsi la salute.

Leggi anche: Come segliere l’anguria giusta e buona


Like it? Share with your friends!

0
209 shares

What's Your Reaction?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *